Al servizio della natura

Il legno del futuro

OrganoWood è una tecnologia sviluppata in Svezia basata su scoperte scientifiche nei metodi per la modifica delle fibre biologiche. Il trattamento OrganoWood è composto per la maggior parte da silicio, la sostanza maggiormente presente sulla crosta terrestre dopo l’ossigeno. Grazie ad una tecnologia esclusiva sviluppata ispirandosi al naturale processo di fossilizzazione, il silicio si lega alle fibre del legno durante un processo ad alta pressione, uguale a quello usato per impregnare il legno in autoclave. La modifica OrganoWood® fornisce una protezione dal marciume con una certificazione ambientale, ideale per tutto il legno da usare all’aperto. Il legno trattato in autoclave con silicio mantiene la sua colorazione naturale ma con il tempo assume una gradevole tonalità grigio-argentea, grazie ad un processo di ingrigimento. Proprietari di case, architetti, costruttori e municipalità scelgono OrganoWood® per le certificazioni ambientali e la raffinata colorazione grigia.

Tutte le sostanze contenute nei prodotti OrganoWood® sono classificate come non pericolose per l’ambiente secondo il regolamento CLP (CE n. 1272/2008) e possono essere reimmesse nel ciclo naturale. Per questa ragione il legno non va smaltito come rifiuto pericoloso ma può essere riciclato come legno non trattato, secondo le normative locali. Il legno modificato OrganoWood® è stato valutato da Sunda Hus ed è raccomandato da Byggvarubedömningen. I nostri prodotti sono inseriti nel registro BASTA e nella lista del portale per i prodotti per la casa Il Cigno e possono essere usati in progetti con marchio Il Cigno.

Tutto il legno OrganoWood è prodotto in Svezia nell’impianto OrganoClick di Täby e dai partner industriali Bergs Timber Bitus di Nybro, dove avviene la modifica del legno. La tecnologia impiegata per la produzione di OrganoWood® è stata nominata Migliore Innovazione Ambientale della Svezia nel 2008 e ha ricevuto la medaglia ”Hetaste materialnyhet” da Nordbygg nel 2014. Il nostro Gruppo è stato nominato “Climate Solver” dal WWF nel 2010 e un’azienda “Sustainia 100 Company” nel 2015.